• 220927a

    Assieme ad altri giovani, era stato convocato il 26 settembre dalla Commissione militare nella regione di Irkutsk, in piena Siberia, per essere mobilitato e spedito al fronte. Nel locale centro di arruolamento si è trovato davanti il responsabile del centro, generale Alexander Eliseev, il quale gli ha chiesto di fare un discorso per incoraggiare i suoi coetanei presenti. E lui, Ruslan Zinin, ha obbedito. Prima ha chiarito che nessuno sarebbe andato da nessuna parte, poi ha estratto una pistola e ha sparato in testa al generale, infine ha esortato i presenti a tornarsene a casa. Lo hanno arrestato, chissà perché. Non doveva uccidere in guerra? Lo ha fatto.

  • 220907a

    I pagamenti «contactless» sono ormai una prassi in diversi paesi del nord Europa. Da poco in Italia è obbligatorio per qualunque attività commerciale garantire il pagamento tramite carta. Ma come sono amministrate tali procedure? chi se ne occupa? Il POS è un dispositivo che permette di accettare pagamenti con carta di credito o debito attraverso la lettura di un chip. Alcune aziende specializzate si occupano delle piattaforme digitali messe a disposizione delle banche. CSC Italia è una di queste. A quanto pare l'incendio divampato qualche notte fa in uno dei suoi stabilimenti a Gessate ha causato la distruzione di circa cinquemila POS.

  • 220804a

    Che l'acqua scorra verso il mare è cosa nota a tutti. Talvolta capita, invece, che ci siano persone che pensano in periodo di siccità di poterla intrappolare per i propri scopi: centri termali per turisti, impianti nucleari da raffreddare, campi di mais transgenico da irrigare... Fortunatamente, da qualche parte, si sono ricordati anche che i serbatoi, per poter imprigionare l'acqua, devono essere per forza integri.

  • 220725a

    Un black out della rete elettrica può intasare senza preavviso aziende e strade – com’è accaduto a Trieste il pomeriggio del 19 luglio e poi a Cremona il 23 dello stesso mese. Ma può anche bloccare le telecamere e interrompere le attività di un carcere – com’è accaduto a Cuneo la sera del 20 luglio – facendo montare le proteste dei detenuti. Il buio contro il neon dell’autorità.

  • 220717b

    A Quebec qualche anima sensibile ha concesso ai forzati iperconnessi un giorno di silenzio e pace, recidendo alcune fibre ottiche di una grossa compagnia di telecomunicazione canadese. In tanti sono rimasti tagliati fuori da internet, senza la possibilità di inebetirsi davanti alla TV, costretti per lunghe ore a leggere, parlare con gli amici, pensare…

  • 220717a

    Per un rinomato medico di una provincia lombarda, passare dall’esultanza (per la sentenza della Corte Suprema americana contro l’aborto) alla rabbia (per i muri e la targa del proprio studio danneggiati e imbrattati di vernice rossa), è stato un amen.

  • 220710b

    Nello Sri Lanka le cose vanno male, la fame dilaga, la gente è esasperata, però ha capito a chi attribuire la responsabilità della propria disastrosa condizione: arrivata in massa nella capitale, ha fatto irruzione nel palazzo del presidente costringendolo a una fuga precipitosa. E se dovunque, scuotendosi dalla rassegnazione, si desse seguito all'antico detto: «Piove, governo ladro!»?

  • 220710a

    Indigeni e meticci, neri e bianchi, in rivolta contro il governo, stanno paralizzando buona parte dell'Ecuador. Occupata e chiusa una centrale elettrica, bloccate le vie di comunicazione e l’economia. Quando parole come «sciopero» acquisiscono un significato.

  • 220704a

    Da ex dirigente di Confindustria, era abituato a comandare. «Repressione senza se e senza ma» era la sua risposta a chi dissentiva, giacché al solo sentir parlare di libero arbitrio gli saliva il sangue alla testa, la bava alla bocca, la merda al cuore… Alla fine è scoppiato, un malore se lo è portato via in un baleno.

  • 220707a

    Un, due, tre. Avvistati segnali di fumo all’alba del 24 giugno tra le montagne trentine. Niente sbuffi, colonne di fuoco. Niente erba secca e rami, ma torri telefoniche in fiamme. Messaggi selvaggi, contro quelli digitali dei civilitici.